Spaghetti alla puttanesca


La puttanesca è un sugo a base di pomodoro, olive e capperi. Nella cucina tradizionale napoletana è usata per condire le paste lunghe, come gli spaghetti o le linguine. Non è chiara l'origine di questo nome, forse è dovuto al suo consumo in una casa di appuntamenti o alla sua preparazione semplice e veloce. La riuscita di questo piatto è legata alla qualità delle olive usate: bisogna quindi sceglierle con cura. La tradizione prevede le olive nere di Gaeta, ma un buon risultato lo si può ottenere anche con le olive nere di Aragona. Nel Lazio per preparare la puttanesca si aggiunge un altro ingrediente: le acciughe salate. Ovviamente se preferite questa variante riducete o omettete del tutto il sale nella salsa.

Ingredienti
  • 400 g di spaghetti, linguine o bavette
  • 120 g di olive nere snocciolate
  • 50 g di capperi
  • olio extravergine d'oliva
  • 4 filetti di acciughe salate (opzionale)
  • 2 barattoli di pelati (800 g) 
  • 1 spicchio d'aglio 
  • prezzemolo fresco (opzionale)

Soffriggere in una padella capiente l'olio, l'aglio schiacciato e le acciughe. Quando le acciughe saranno sbriciolate aggiungere le olive snocciolate e i capperi.


Dopo 5 minuti togliere l'aglio e aggiungere il pomodoro lasciando cuocere a fiamma moderata e poi bassa per 10 minuti. È possibile usare sia la passata di pomodoro che la polpa a pezzetti, io personalmente preferisco quest'ultima opzione perché conferisce più consistenza alla salsa. Assaggiare la salsa e regolare di sale.
Nel frattempo cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata.


Scolare la pasta al dente e versarla direttamente nel sugo, mescolando per qualche istante. Aggiungere in fine del prezzemolo fresco tritato se lo preferite.



Buon appetito!