Pesce spada con uva passa e pinoli



Quando si osserva il bancone della pescheria non si può ignorare la presenza di una trofeo che campeggia sul ghiaccio, con il suo naso appuntito che punta verso l'alto.
Il pesce spada si trova in ogni mare ed è presente in quasi tutte le cucine del mondo. E' un pesce versatile, le cui carni possono essere usate per molti tipi di cottura: dalla griglia alla piastra alla padella o come condimento per la pasta. Nel cucinare lo spada bisogna però stare attenti a non seccarlo visto che è molto delicato, meglio quindi scottarlo solo un pò o cucinarlo in padella col coperchio. La ricetta che vi propongo permette di unire al gusto del pesce spada, la capacità di trattenere il sugo dell'indivia. Alla fine infatti avrete un contorno che si insaporisce del sugo dello spada e dell'uva passa.  

Ingredienti 
  • 500 g di pesce spada in due fette
  • uva passa
  • pinoli
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • indivia


Mettete a soffriggere uno spicchio d'aglio tagliato in due con qualche cucchiaio d'olio. Ponete quindi sull'olio le fette di pesce spada (che avrete sciacquato preventivamente) e ricoprite il tutto con pinoli ed uva passa. Lasciate cuocere, con coperchio, a fuoco vivo per 5 minuti dopodiché coprite il tutto con l'indivia tagliata a metà. Spruzzate il tutto col vino bianco e fate cuocere qualche minuto senza coperchio.



Girate l'indivia, cuocete per altri due minuti ed impiattate.

Buon appetito!